Confermata la corretta implementazione del JCPOA

Lo scorso 25 aprile si è riunita a Vienna la Commissione Congiunta del Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA). È la quinta volta che la Commissione si è riunita a partire dall’Implementation Day dello scorso 16 gennaio: essa ha infatti il compito di monitorare e accertare l’effettiva e corretta implementazione dell’accordo JCPOA.

La Commissione Congiunta è stata presieduta a nome di Federica Mogherini, Alto Rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza, da Helga Schmid, segretario generale del Servizio europeo per l’azione esterna. Oltre ai rappresentanti del ministero degli esteri della Repubblica islamica dell’Iran, all’incontro hanno partecipato i rappresentanti del gruppo cosiddetto E3 + 3 che comprende Cina, Francia Germania, Russia, Regno Unito e Stati Uniti.

La riunione è servita a confrontarsi sull’attuazione dell’accordo JCPOA in materia nucleare e sanzionatoria e in particolare è stata sottolineata la rilevanza dell’implementazione dell’Allegato III dell’accordo JCPIA il quale dispone lo sviluppo della cooperazione nucleare a uso civile. In tale contesto è stata molto apprezzato il recente seminario EU-Iran di alto livello sulla cooperazione internazionale nucleare. È stato inoltre apprezzato il progresso compiuto sul progetto di ammodernamento Arak, con la sottoscrizione tra società cinesi e iraniane di un primo contratto per servizi di consulenza.

In conclusione, tutti i partecipanti hanno comunicata la persistenza della loro volontà di aderire all’accordo JCPOA, sottolineando l’importanza della sua piena ed efficacie implementazione dell’accordo.

Autore: Alessandro Guaiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *